Lavoro

La parità di genere e un gran insulto (depenalizzato)

Tiè

Visto che l’ingiuria non è piu’ un reato ma un semplice illecito civile ho deciso di approfittarne anche io. Poi oggi è lunedì mattina giornata ideale per mandare a quel paese chiunque non ci sia a genio. Il lunedì è il primo giorno di una nuova settimana lavorativa e quindi di defoult una gran giornata di biip!!

Non sono abituata ad un linguaggio volgare e scurrile da quando ho una bimba di 4 anni che gira per casa e che ripete tutto come un pappagallo, quindi in questo articolo farò fatica ad ingiuriare con parole adeguate ma ci proverò!!

Allora la prima spetta ai miei ex datori di lavoro. Gran teste di biip e maschilisti di biip. E uno speciale vaffa..al grande amministratore delegato.Come sempre nei momenti di crisi le donne in qualunque ambito lavorativo pagano il prezzo più alto.Fu così che circa 3 anni fa 13 donne (di cui 10 mamme) furono messe alla porta in una grande agenzia per il lavoro, facendo passare la cosa come riorganizzazione.

E io ero una di quelle.

Un Stro.. generico poi va a tutti quelli che colloquiano (e me lo prendo anche io…poiché in passato ero stata una di questi..) che vedendo una donna chiedono se hanno figli e come si organizzano.

Poi un bel Testa di Ca..o va a tutte le aziende che fanno pagare due prezzi per uno stesso modello di pantaloni con l’unica differenza che quello da signore costa stranamente di più che quello da uomini.. forse perché le cosce delle donne che ci vanno dentro sono più preziose di quelle degli uomini??o forse non le cosce ma qualcos’altro??

E poi un altro “Pezzo di m…. “ sempre rivolto allo stato in generale. Io non sono femminista, anzi credo che la tanto agognata partita’ dei sessi abbia portato non un vantaggio per la donna. La donna ha guadagnato una indipendenza economica ma a che prezzo? Fa ancora il triplo degli uomini e guadagna comunque meno. Secondo l’ultimo Global Gender Gap Report (http://reports.weforum.org/global-gender-gap-report-2015/the-global-gender-gap-index-2015/) pubblicato dal Word Economic Forum serviranno 81 anni ancora per azzerare le distanze tra uomini e donne…! Neanche mia figlia vedrà una vera parità!

Bisognerebbe cambiare il ruolo degli uomini nella società come è cambiato quello delle donne.Per fortuna già conosco papà che si prendono cura dei figli come fanno le mamme: portano i bimbi in piscina, in palestra ecc.La rivoluzione parte dal riconoscere che nel momento in cui nasce un figlio gli uomini diventano padri, tanto quanto le donne sono madri. Non è più possibile pensare che la cura degli altri spetti solamente alle donne. Lo smartworking è la nuova frontiera della parità? Non riesco a crederci…fino a quando si pensano a misure di conciliazione famiglia- lavoro unicamente per le donne siamo ben lontani dal pensare seriamente ad un sistema efficiente.

Quindi un bel “Vaffa….” ci sta proprio bene!!

Nonostante i miei sforzi non credo di essere stata abbastanza scurrile…ma sto meglio la giornata ha comunque preso un altro passo!!

Annunci

4 thoughts on “La parità di genere e un gran insulto (depenalizzato)

  1. Io ci penso spesso al tema di genere, anche io ho vissuto discriminazioni al lavoro e da quando sono mamma vedo ogni giorno discriminazioni. Per questo mi considero femminista e sono d’accordo con Adichie quando dice che tutti dovremmo essere femministi. Ti lascio il link al video https://youtu.be/Tl0zR8ML0as

    Mi piace

  2. Condivido tutto. Penso anche che la donna sia ancora ben lontana dal potersi permettere parità e autonomia, perché talvolta è carnefice di se stessa

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...