Bambini / Adolescenti

Gita batte mamma:1-0 (quando una figlia cresce)

autobus

So che prima o poi sarebbe successo: salutare mia figlia sull’autobus mentre si appresta per partire per la sua prima gita. Non pensavo però sarebbe successo già a 4 anni e soprattutto con la mia agitazione alle stelle.

Andando in ordine. Aspettavamo questa gita ormai da un mese. Tutte le mattina per un mese ho fatto il conto alla rovescia con la solita domanda “mamma allora mi fai vedere il giorno in cui andiamo in gita?” e io tutte le mattine contando con le dita ho indicato il giorno in cui sarebbe andata a vedere la Roca dei Rossi a San Secondo Parmense.

Finalmente la sera prima della partenza Gaia si è messa al letto (quasi spontaneamente) alle 21:00 ricordandomi che la mattina dopo mi sarei dovuta svegliare presto per portarla in orario perché alle 8:30 il bus partiva!!

Non ho mai passato una notte più brutta di quella: non riuscivo a prender sonno e quando mi sono finalmente addormentata mi sono svegliata di soprassalto convinta di non aver sentito la sveglia, non mi era mai accaduto neppure quando ero io a dover andare in gita.

Mi sono addormentata che cinguettavano gli uccellini e ovviamente mia figlia si è svegliata nello stesso momento: ore 5:50.

Alle 7:15 eravamo già fuori casa pronte per andare all’asilo (mai successo in 2 anni!!).

Alle 8:00 l’ho salutata con tutte le raccomandazioni del caso tra cui (questo da mamma in preda al panico)” Gaia se ti perdi sai che cosa devi fare vero??” e lei ormai rassegnata alla mia follia “ Si mamma: cercare qualcuno con la divisa e fargli vedere la medaglietta con i numeri di cellulare”. Si io quale mamma ansiosa ho dotato mia figlia di medaglietta come quella che hanno i cani!!MI VERGOGNO??!!NOOOOO!!!

Alla fine sono andati in fila indiana a prendere l’autobus e io ovviamente li ho spiati …quasi di nascosto.

Durante tutta la giornata ero in diretta con le altre mamme su WhatsApp per seguire gli aggiornamenti della gita, dalla visita, al pranzo, alla partenza.

Quando finalmente alle 16:30 l’ho vista scendere dal bus sempre in fila indiana sono scoppiata a piangere.

Ecco la mia reazione alla prima gita di mia figlia!!

Un pianto che mi ha fatto capire che mia figlia sta crescendo e che sempre più spesso farà delle esperienze anche senza di me!!!

Io l’ho capito solo quando è tornata ovviamente sana e salva. Meglio tardi che mai…VERO???

Annunci

2 thoughts on “Gita batte mamma:1-0 (quando una figlia cresce)

  1. Jejejej che momenti!!Ieri un amico, la cui figlia ha 5 anni, mi raccontava che la prossima settimana va in gita 3 giorni in Liguria, che le maestre dicono che é molto utile per l’autonomia e la responsabilitá dei bimbi, ma lui mi diceva che é la prima volta che si separano per cosí tanti giorni e che sta cercando di prepararsi psicologicamente 🙂 Sua figlia é pronta, lui un po’ meno, diceva.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...